Chi Siamo

L’Associazione Italiana Persone Down: Che cos’è?

L’AIPD è un’Associazione di genitori di persone con Sindrome di Down nata a Roma nel 1979, per volontà di un gruppo di genitori desiderosi di aiutare i loro figli e di essere di aiuto ad altri genitori. Nel 1983 ha ottenuto il riconoscimento della personalità giuridica (DPR n. 118 del 18/3/83).  L’Associazione non ha fini di lucro, fa opera di informazione e di supporto per le famiglie, gli operatori socio-sanitari e della scuola che si occupano di questa condizione e collabora con le istituzioni locali, sanitarie e sociali.

Sito ufficiale AIPD Roma

CHISIA4

Associazione Italiana Persone Down – Sezione Catania

L’AIPD ONLUS nasce a Catania il 31 maggio 1990 come sezione staccata dell’AIPD di Roma.

CHISIA2

Gli scopi che si prefigge sono: favorire il pieno sviluppo sociale, mentale ed espressivo delle persone con Sindrome di Down; aiutare le famiglie a confrontarsi e a risolvere i problemi connessi con la nascita del bambino Down, la sua educazione, il suo inserimento nella scuola e nella società; diffondere informazioni inerenti la Sindrome di Down; reperire fondi occorrenti al proseguimento del proprio scopo.

Come da Statuto, gli organi dell’Associazione sono rappresentati da:

Assemblea dei Soci (80)

Presidente (Aida Fazio)

Consiglio di Amministrazione (Matilde Chelo, Giovanni Cipria, Maria Rosita Pantò, Anna Papale, Angelo Teriaca, Carmela Ursino)

Collegio dei revisori (Riccardo Bruno, Salvatore Ferlito, Maria Rapisarda)

Ma, soprattutto, la nostra è una grande Famiglia composta dai nostri Soci, genitori e figli e da tutte le figure che collaborano con noi con impegno, sacrificio, ma sempre con tanto amore e tanta serenità.

I Nostri Operatori

Assistente sociale: Angela Li Rosi

Pedagogista Clinico: Teresa D’Agate,  Benedetta Saggio Tambone

Psicologo: Maria Guarnera

Educatore: Luisa Battaglia

Tecnici della Riabilitazione Psichiatrica: Tiziana Lo Monaco, Laura Longo, Francesco Marino, Erika Primavera, Rossella Settembre, Alfonso Sottile, Mario Spampinato, Maria Grazia Venticinque

CHISIA3

Estratto del nostro Statuto

Scopo

L’Associazione ha lo scopo senza fini di lucro, anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà e di utilità sociale, di operare a favore delle persone Down e delle loro famiglie, indipendentemente dalla iscrizione a socio, nonché di contribuire allo studio della Sindrome di Down (trisomia 21), ad una aggiornata informazione sulla stessa, all’inserimento ed integrazione scolastica, lavorativa e sociale a tutti i livelli delle Persone Down, accompagnando le stesse nel loro percorso di vita dall’infanzia all’età adulta.

A tale scopo L’Associazione si propone, tra l’altro di:

  1. dare ai familiari sostegno psicologico, informazioni,appoggi pratici, occasioni di incontro e di scambio di informazioni ed esperienze;
  2. facilitare l’inserimento dei bambini e ragazzi con sindrome di Down nella scuole di ogni ordine e grado;
  3. promuovere e organizzare ogni attività atta a favorire l’inserimento di tutte le persone con Sindrome di Down nella società e nel mondo del lavoro e la loro accettazione a tutti i livelli, anche con l’organizzazione e la gestione di progetti per lo sviluppo dell’autonomia personale ed esterna e di attività e corsi di formazione professionale con la partecipazione del mondo imprenditoriale e produttivo;
  4. promuovere la realizzazione di strutture e servizi adeguati per rispondere alle esigenze, anche residenziali, dell’età adulta come previsto dalle norme vigenti;
  5. raccogliere ogni informazione sulla natura e sul trattamento della Sindrome di Down, promuovere ricerche per il reperimento di ulteriori e migliori informazioni sia per la prevenzione sia per la messa a punto del programma più idoneo per lo sviluppo delle potenzialità fisiche, mentali ed espressive delle persone Down, favorire la diffusione delle informazioni e delle conoscenze anche attraverso le proprie pubblicazioni;
  6. creare una rete di consulenti formata da medici, operatori sanitari, scolastici e sociali sensibili e interessati ai problemi della Sindrome di Down, al fine di conseguire una migliore assistenza generale; favorire con ogni mezzo la formazione e l’aggiornamento di operatori sanitari, scolastici e sociali, anche organizzando direttamente corsi per docenti delle scuole di ogni ordine e grado e per gli operatori socio-sanitari,
  7. diffondere la conoscenza degli strumenti operativi, legislativi e previdenziali di cui possono usufruire tutte le persone con sindrome di Down;
  8. offrire agli organi legislativi e di governo della Regione e degli altri Enti locali, una responsabile collaborazione nell’applicazione delle norme vigenti, nella formulazione di piani e programmi, nello studio di nuovi provvedimenti, esplicando, dove occorra, opera di persuasione, stimolo e pressione;
  9. tenere i contatti con tutte le associazioni che si occupano di problemi delle persone handicappate e dell’infanzia in generale per coordinare con esse le attività di rivendicazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica e scambiare con esse le informazioni utili relative alle attività svolte nelle singole associazioni;
  10. tutelare la dignità della persona trisomia e gli altri suoi diritti sanciti dalla Costituzione Italiana e dalla Dichiarazione dell’Organizzazione delle Nazioni Unite sui diritti degli handicappati;
  11. patrocinare, promuovere, curare qualsiasi iniziativa o attività che sia ritenuta dal Consiglio di Amministrazione opportuna per reperire i mezzi occorrenti o comunque perseguire lo scopo anzidetto.

I servizi e le attività sono aperti a tutti.

Leggi per intero il nostro statuto

 

ioe_pie

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>